7 Trucchi per Creare una Landing Page che Converte

7 Trucchi per Creare una Landing Page che Converte

Se hai già letto la nostra guida sull’inbound marketing e ti sei informato su HubSpot, posso immaginare la situazione in cui ti trovi. Hai creato una strategia super dettagliata per il tuo marketing online, hai pianificato il calendario editoriale dei prossimi mesi e hai migliorato la tua scrittura con i post sulla scrittura persuasiva. Ora sei lì, sulla scrivania, a creare contenuti interessanti per i tuoi potenziali clienti, impegnato almeno quanto Gordon Ramsay per il pranzo di Natale, e questo ti dà sicurezza perché le visite al tuo sito stanno aumentando mese dopo mese.

Fantastico direi.

Per qualche motivo però, nonostante tu abbia letto tutti i consigli per fare una landing page perfetta, le conversioni sono ancora troppo basse rispetto a quello che vorresti. E questo è uno degli insuccessi più frustranti per il marketing, perché senza contatti non ci sono clienti. Ma è giusto che te ne preoccupi solo dopo aver creato i contenuti, perché è uno degli ultimi step per completare la tua strategia Inbound.

Ci sono diversi motivi per cui i tuoi visitatori non si stanno convertendo sul tuo sito. Ci potrebbe essere qualcosa di completamente sbagliato (ad esempio non esiste domanda per la tua offerta), ma di solito bastano alcuni piccoli accorgimenti per sistemare la situazione.

Ecco 7 modi per ottimizzare le conversioni da subito e creare una landing page a prova di cliente!

1. Scrivi una chiara Call to Action

È un’idea molto semplice, ma può cambiare radicalmente il numero di leads generate sul tuo sito. Invece che usare CTA come “Clicca qui” dovresti optare per delle parole molto più creative e originali, usando sempre il linguaggio del tuo potenziale cliente. Non sai cosa sia una CTA? Leggi subito la mia guida gratuita per capire quanto è fondamentale per trovare nuovi contatti per il tuo database!

Una CTA fantastica come quella che ho utilizzato sul mio sito mi ha permesso di aumentare il numero di click e quindi di visitatori sulle Landing page.

landing_page_consigli_CTA.png

Un’altra buona idea che potresti usare è concentrare l’attenzione su quanto sia importante per il tuo prospect ricevere quello che gli stai proponendo in relazione al minimo sforzo che deve fare per ottenerlo (la maggior parte delle volte cliccare un pulsante e compilare una form). Ad esempio se hai una guida, piuttosto che “Richiedi la tua guida” ti consiglio di scrivere “Leggi la guida” o “Scarica la guida gratuita” perché sembra un’azione più immediata e semplice.

Anche caratteristiche come la grandezza e il colore della CTA possono portare a profondi cambiamenti sul numero di conversioni. Ad esempio usare un colore completamente diverso dalla paletta di colori usata nel tuo sito è un’ottima idea per farla risaltare.

2. Aggiungi un testo rassicurante

Se qualcuno non è ancora convinto di quello che proponi, sta esitando sulla compilazione della form, o ha dubbi sulla tua offerta, non c’è niente di meglio che convincerlo con una semplice frase alla fine del modulo. Avrai visto alla fine di alcune form un lucchetto con scritto “i tuoi dati sono al sicuro”. Ecco, questo ne è un esempio lampante, perché innesca fiducia nel momento in cui il visitatore deve decidere se convertirsi o meno.

Altri testi di questo genere possono avere:

  • Giudizi sul prodotto
  • Testimonial di altri clienti
  • Ulteriori informazioni sul prodotto, come il fatto che sia il più venduto o più famoso dell’anno
  • Garanzie
  • Benefit come spedizioni gratuite
  • Metodi di pagamento sicuri
  • Trasparenza sulle azioni successive

3. Usa un exit pop up

I pop up sono molto fastidiosi, perché nella maggior parte dei casi interrompono gli utenti nella loro navigazione, ma quando sono utilizzati con la giusta tempistica, possono essere il modo migliore per catturare le informazioni di un utente che altrimenti non sarebbe forse più tornato.

Gli exit pop up monitorano il movimento del mouse del visitatore sulla pagina web per mostrare un’offerta quando sta per uscire.

Questa è una tecnica non interruttiva (l’utente ha finito la sua visita e vuole uscire), ma estremamente efficace. Puoi usarla per qualunque scopo, da una consulenza tecnica all’iscrizione al tuo blog.

4. Semplifica le form

Compilare una form è il passaggio principale che deve compiere l’utente sul tuo sito, ma frasi come Compila questi campiScrivi le tue informazioni e Dimostra di non essere un robot sono molto tristi.

Hai speso così tanto tempo ad attirare i giusti clienti al tuo sito, e li hai finalmente fatti arrivare ad una landing page, che sarebbe una vergogna se uscissero da tuo sito per colpa di una form scritta di fretta.

Dovresti far diventare la compilazione della form più semplice possibile. Fai poche domande, in modo da aumentare le conversioni, anche se significa rinunciare ad alcune informazioni. Ricorda che il numero massimo di campi che ti consigliamo di creare è 7, almeno per le form degli stadi di awareness e consideration. Infatti con queste informazioni scoprirai meno cose sulle tue leads all’inizio del loro percorso nel tuo sito, ma ne vale la pena se pensi a quanti contatti in più generi!

Guarda il video di Cecilia per scoprire il software che utilizzo per creare le mie landing page e aumentare le conversioni nei miei siti web.

5. Ottimizza per mobile

Come dimostrano le ultime notizie di Google, la maggior parte delle ricerche vengono effettuate dagli smartphone. In generale puoi aspettarti che circa la metà dei tuoi visitatori acceda al tuo sito da un device mobile.

Quindi ti rendi conto che è fondamentale che il tuo sito e tutto il tuo intero processo di conversione sia ottimizzato per permettere anche a questi utenti di avere la migliore esperienza utente! Controlla che il tuo sito sia completamente responsivo, e i tuoi visitatori ti ringrazieranno. Se non lo è, ti consiglio di leggere questo eBook di ArchiMedia sui siti responsivi.

6. Elimina le distrazioni

Ogni altra opzione che le tue landing page offrono oltre alla compilazione della form è un ostacolo alla conversione delle persone. Rimuovere i link non necessari permette ai tuoi utenti di non essere distratti da altre possibilità e li mantiene concentrati sulla compilazione della form. Liberati anche di immagini troppo grandi, o barre laterali che portano a offerte non necessarie. HubSpot ha scoperto che togliere il menu dalla landing page aumenta la conversione del 28%!

7. Usa i video

Gli A/B test servono per capire quale di due opzione sia la migliore online. Si creano due pagine simili che differiscono di un particolare, e si controlla quale delle due ottiene il maggior numero di conversioni.

È stato fatto un A/B test in cui la prima landing page conteneva un testo, mentre la seconda un video. Indovina quale delle due ha funzionato meglio? Ovviamente quella con il video, ma non di poco, di addirittura il 46% in più!

Infatti anche io ti consiglio di utilizzare i video, sia perché attraggono di più l’attenzione degli utenti, sia perché intrattengono per più tempo le persone nel tuo sito, sia perché sono più personali.


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *