Come Trovare Clienti all’Estero per Multinazionali

Come Trovare Clienti all’Estero per Multinazionali

Alcune delle aziende che dopo i miei corsi hanno iniziato ad utilizzare la strategia di inbound marketing si sono accorte degli incredibili risultati che può portare in termini di traffico online verso il sito, nuovi contatti per il database aziendale, e nuovi clienti per aumentare il fatturato dell’impresa.

E in questo periodo ho ricevuto molte email in cui mi chiedete se ci sono accorgimenti da seguire o trucchi da sapere per espandere le vendite all’estero con l’Inbound Marketing.

L’inbound marketing all’estero funziona?

Prima di tutto voglio rassicurarvi su una cosa fondamentale: l’inbound marketing è efficace anche se usato in una strategia online multilingua. Infatti lo stanno già utilizzando multinazionali e aziende che vogliono espandere il proprio mercato fuori dai confini italiani, con un successo più che discreto.

Per trovare clienti all’estero il procedimento migliore che ti consiglio di seguire (anche secondo gli studi fatti da HubSpot sulle migliaia di aziende che usano l’Inbound in tutto il mondo) è quello che si basa su un blog ottimizzato per i vari paesi in cui vuoi espandere i tuoi orizzonti.

Ecco come trovare clienti all’estero con l’inbound marketing

1.Crea un sito per ogni paese o lingua a target

Studia bene cos’è l’inbound marketing e realizza un sito ottimizzato per la SEO in ogni paese in cui vuoi vendere il tuo prodotto (qui trovi un video per sapere come faccio io ad ottimizzare ogni pagina del sito per farmi trovare tra i primi risultati dei motori di ricerca).

Per ognuno di questi siti, crea una sezione blog in lingua, perché è il fulcro della strategia inbound, cioè lo strumento che ti permette di attirare i tuoi potenziali clienti che non ti conoscono ancora, verso il tuo sito e i tuoi prodotti.

Non hai un blog? Leggi la guida completa per capire come trovare contatti e clienti con questo strumento.

Quando scrivi un articolo in italiano, ti basterà tradurlo nelle altre lingue per assicurarti visite da tutto il mondo. Stai attento però: tutti gli articoli del blog dovranno essere tradotti da uno specialista, cioè da una persona che parli correntemente la lingua del blog di destinazione. Non fare il grande errore di accontentarti di un traduttore automatico come Google Traduttore, o farai la figura di un’azienda poco seria e non avrai mai la fiducia dei tuoi potenziali clienti. Se cerchi un’azienda che si occupa dell’inbound marketing all’estero e che ti può aiutare, ti consiglio di metterti in contatto con ArchiMedia, che ha già esperienza in questo campo.

2.Converti i visitatori in contatti

Dopo aver creato i vari blog in lingua e aver scritto articoli adatti ai tuoi potenziali clienti, non farti sfuggire tutto il traffico, ma conducilo verso delle landing page in cui i tuoi visitatori possono darti le loro informazioni di contatto in cambio di una tua guida gratuita, per diventare parte del tuo database.

Per completare in maniera eccellente questo passaggio avrai bisogno di un Inbound Specialist che crei il percorso più adatto per convertire le persone. Infatti non è per niente semplice realizzare una strategia di lead generation con un’alta percentuale di conversioni: le persone vanno capite, vanno aiutate, e vanno convinte. E chi ha esperienza alle spalle sa cosa ha funzionato bene e cosa invece può rivelarsi un fiasco enorme, aiutandoti a non buttare i tuoi soldi.

Ad esempio nelle Landing Page di tutto il mondo può aiutarti:

3.Trasforma i contatti in clienti

Una volta trovati i contatti e aver riempito il tuo database, dovrai iniziare a nutrire le leads conquistando sempre di più la loro fiducia fino al momento dell’acquisto. In questo step ti saranno fondamentali le email, quindi assicurati di acquistare un software per l’Inbound marketing che gestisca anche l’invio di newsletter e l’analisi dei dati per capire quali sono i contatti più caldi che vanno gestiti per primi perché sono pronti a comprare.


Author: Alessandro FerrariAutore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *