Comunicazione Persuasiva e Personalizzata per Trovare Clienti Online

Comunicazione Persuasiva e Personalizzata per Trovare Clienti Online

Moltissime persone sono state entusiaste di aver letto il mio articolo sulla comunicazione persuasiva per trovare clienti online, che è stato condiviso moltissimo sia su Facebook che su Linkedin.

Per questo ho deciso oggi di scrivere qualcosa ancora più specifico per il web: la personalizzazione.

Avevi mai pensato a quanto può essere forte la comunicazione di un’azienda nel web, se sfrutta tutte le potenzialità che internet mette a disposizione?

Prova solo a pensare alla pubblicità cartacea della tua azienda al giorno d’oggi. Se fai cartelloni stradali, banner sui giornali, o volantini, certamente tutte le persone a cui sarà indirizzata vedranno la stessa cosa. Fammi fare un esempio: se vuoi far conoscere un’azienda che fa caldaie puntando la tua comunicazione sul tuo principale cliente, che supponiamo essere le famiglie, questo diminuirebbe drasticamente l’impatto su coloro che devono pensare al riscaldamento di un’azienda, quindi quella pubblicità non avrà un effetto ottimale sugli imprenditori. È un vero peccato perdere tanti potenziali clienti!

Per fortuna nel web puoi personalizzare al massimo l’esperienza di chiunque entri nel tuo sito.

Notizia disarmante:

Il 99% delle aziende italiane usa il proprio sito web come un volantino cartaceo, senza sfruttare tutti i metodi di personalizzazione che esistono al giorno d’oggi!

A queste aziende voglio dire:
Ragazzi, state perdendo un’occasione irripetibile per trovare clienti!

Mi sto accorgendo nei miei ultimi corsi che le persone sono molto interessate alla persuasione per trovare nuovi clienti. Ma sono sicuro che la personalizzazione di un sito web possa fare altrettanto se fatta nella maniera corretta e utilizzando alcuni degli strumenti che abbiamo a disposizione nel 2015.

Se anche tu hai un sito web e non lo stai sfruttando nella maniera corretta, inizia a far vivere un’esperienza personalizzata ai tuoi potenziali clienti testando questi piccoli accorgimenti che hanno funzionato con la mia azienda.

Perché la personalizzazione funziona al giorno d’oggi?

Le persone sono inondate dalle pubblicità e dai contenuti nel web, quindi non basta più creare un sito e un normale blog, ma bisogna renderli perfetti e personalizzati adattandoli alle esigenze dei tuoi clienti. Il marketing personalizzato è una delle forme più avanzate del marketing perché ti permette di arrivare al tuo cliente con l’esatta soluzione che cercava e comunicare in maniera molto più diretta con loro.

Come puoi fare per farlo?

Il marketing personalizzato richiede dati sul cliente o gruppo di persone a cui vuoi rivolgerti, per poi trasformarli in azioni di marketing. La conversione da dati ad azioni è estremamente complessa, per cui deve essere fatta con strumenti appositi. Io mi sono affidato ad HubSpot con l’aiuto del mio partner ArchiMedia.

Con la personalizzazione e gli strumenti che ti permettono di sfruttarla al meglio puoi reinventare completamente il processo di acquisto del tuo cliente, modificando e migliorando la sua esperienza in un modo che fino a qualche anno fa apparteneva alla fantascienza!

Ecco alcune idee.

1. Email personalizzate

Questo è il metodo di personalizzazione più conosciuto. Consiste nell’inviare ai potenziali clienti email che parlano direttamente a lui. È capitato anche a te di ricevere email di aziende che ti scrivono “Salve” seguito dal tuo nome?

Questi piccoli trucchi servono per rendere la comunicazione più intima, e i dati dicono che aumentano il tasso di apertura e click sulle email. Ma non fermarti a personalizzare solo il nome della persona. Se conosci altre informazioni sul tuo contatto, non aver paura di usarle!

Ci sono strumenti che ti permettono di modificare non solo singole informazioni, ma addirittura interi testi, in base alle caratteristiche della persona che leggerà l’email, come ad esempio HubSpot.

2. Pagine del sito personalizzate

Sapevi che esistono siti che cambiano immagini, testi e colori in base alla persona che li visita? Questo è uno dei modi migliori per adattare la propria comunicazione online alle caratteristiche dei diversi tipi di clienti.

Facciamo un paio di esempi: Se vendi vestiti in Italia e in Francia, puoi mostrare i tuoi negozi italiani a chi visita il tuo sito all’interno dei confini, e quelli francesi a chi viene dall’estero. O se vendi vestiti a uomini e donne, puoi consigliare vestiti diversi in base al loro sesso.

3. Workflow

Le azioni che compiono i tuoi visitatori all’interno del sito, sono molto importanti per capire i loro interessi. I workflow servono per sfruttare le azioni che hanno compiuto (hanno aperto un’email, hanno visto una pagina, hanno cliccato su un link, hanno acquistato un prodotto) per proporre qualcosa adatto alle loro specifiche esigenze nel futuro.

Con una comunicazione così precisa, è automatico che aumentino le vendite!


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *