Cos’è una Landing Page e a cosa serve?

Inserito da Alessandro Ferrari il 18/07/16 14.30

Cos’è una Landing Page e a cosa serve?

Cos’è una Landing Page è una domanda diffusa e ricorrente, soprattutto durante i miei corsi.

Ciò che risulta spesso difficoltoso è saper distinguere una landing page da un’altra comune pagina web. Per chiarire una volta per tutte questo dilemma, ho pensato di scrivere un articolo interamente dedicato a questo argomento.

Iniziamo definendo il termine Landing page, che tradotto letteralmente significa pagina di atterraggio.

Una landing page è uno strumento di marketing con cui, per mezzo di una form, è possibile catturare le informazioni di un visitatore. È l’elemento chiave dell’inbound marketing, perché permette di trasformarlo in lead e contattarlo in futuro per nutrirlo sia via email, sia telefonicamente, sia sui social, fino alla sua decisione di acquisto.

Perché dovresti Creare almeno una Landing Page

Pensa a tutto quello che stai facendo per promuovere il tuo sito: quante email invii, quanti post pubblichi sui social, quanta pubblicità fai su Google? Molti inviano il traffico derivante da pubblicità, e-mail e social alla home page del loro sito, ma è una mossa sbagliatissima.

Se porti tutti i visitatori alla HomePage, è molto probabile che li perderai, perché:

  1. Sulle HomePage non ci sono mai sistemi di cattura dei contatti come delle form
  2. La HomePage è la pagina più generica di tutto il sito, non è adatta a rispondere alle esigenze particolari di un tuo cliente ideale specifico
  3. Sulla HomePage non ci sono offerte o proposte che attirano la sua attenzione

Quindi inviare tutto il traffico in entrata al tuo sito verso la HomePage significa perdere l’occasione di convertire moltissimi contatti!

Se sai che arriveranno molti visitatori al tuo sito, perché non creare una landing page mirata e aumentare le capacità di conversione della tua strategia di marketing online?

Se costruisci una landing page in modo corretto non vanificherai i tuoi sforzi per aumentare il traffico al sito e potrai farti lasciare il loro biglietto da visita virtuale per rintracciarli nuovamente senza perderli nel web.

inbound-marketing-pmi

 

Come realizzare una Landing Page

Come deve essere realizzata una Landing Page e cosa non deve assolutamente mancare perché funzioni nel modo migliore? Una landing page deve avere due caratteristiche essenziali:

  1. Contenere una form (un modulo) da compilare, tramite il quale il visitatore viene convertito in contatto.
  2. Deve proporre al tuo visitatore qualcosa di speciale, da offrire in cambio alle sue informazioni di contatto. All’interno della Landing Page si deve compiere infatti uno scambio equo: tu offri qualcosa a lui (ad esempio una guida gratuita, un buono sconto, un coupon, una consulenza, un’analisi) e lui offre qualcosa a te (le sue informazioni di contatto). L’importante è ricordarsi di offrire un valore aggiunto, un contenuto che sia utile all’utente, a cui il visitatore ha accesso solo compilando le form.

Leggi anche questo articolo in cui spiego come aumentare le conversioni.

Per guidare il visitatore nel modo giusto, e aumentare il numero di compilazioni della form, ho un altro paio di consigli:

  1. Non devono essere presenti elementi visivi che distraggano troppo. Per esempio dovresti nascondere la barra di navigazione del sito web e investire in un design semplice che non sposti l’attenzione dell’utente altrove.
  2. Sii semplice e sintetico: una landing page funzionale è breve e con pochi campi da compilare.

Scopri altri consigli per creare landing page che convertono al massimo e i metodi per sfruttarle in una strategia di marketing online, nella mia guida gratuita sull’inbound marketing.

impara ad attirare clienti con l'inbound marketing

Alessandro Ferrari

Scritto da Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Categorie: Inbound Marketing