I 5 Step per un Blog di Successo con l’Inbound Marketing

I 5 Step per un Blog di Successo con l’Inbound Marketing

Finora vi ho sempre parlato di come si costruisce una corretta strategia online di inbound marketing, quali sono i trucchi per aumentare il traffico sul vostro sito aziendale, quali sono i segreti della persuasione per aumentare il numero di contatti online.

Ma molte persone mi hanno detto:
“Alessandro, anche se io seguissi tutti i tuoi consigli, che tipo di risultati mi potrei aspettare?”

Per questo voglio essere più chiaro su quello che potresti ottenere con l’inbound marketing facendo un blog di successo, che è il suo vero punto di forza. E siccome sono sicuro che anche tu non vuoi aspettare in eterno per vedere i primi numeri, voglio dirti quali sono i tempi esatti in cui vedrai aumentare traffico sul sito e sul blog, convertire i visitatori in contatti, e finalmente acquisire nuovi clienti.

Step 1: Pubblica in maniera costante sul blog (1-3 mesi)

Come puoi immaginare anche tu, è molto raro che in una strategia web tu riesca a catturare il traffico dei tuoi potenziali clienti senza un calendario editoriale fatto come si deve. Nonostante questo, per molte aziende, per un motivo o per un altro, l’iniziale pubblicazione regolare è un ostacolo difficile da superare. Per le aziende di successo invece, iniziare la pubblicazione sul blog con un calendario significa:

  •          avere obiettivi settimanali precisi
  •          definire un incaricato che controlli l’intero processo di produzione (che diventerà il “responsabile dei contenuti”)
  •          coinvolgere anche i responsabili marketing e i commerciali dell’azienda

In questo modo le aziende di successo creano con il blog una vera e propria macchina da guerra per i contenuti.

E non pensare che tutto questo succeda in un batter d’occhi: ti puoi aspettare di realizzarlo in 30-90 giorni circa. Se vuoi saperne di più sul blog, leggi Cos’è un blog e perché ti porterà al successo: in questo post non voglio soffermarmi sulle strategie, ma si risultati che puoi avere.

Step 2: Anche Google inizia a conoscerti (2-5 mesi)

La maggior parte dei siti italiani sono siti “vecchio stampo”, completamente statici e mai rinnovati. Questo è il motivo principale per cui Google non li considera molto (e quindi non li fa salire facilmente nelle prime posizioni delle sue pagine). In aggiunta, se il sito non è “storico”, ma l’avete messo online da poco tempo, sarà ancora meno importante per Google (fa tutto parte degli algoritmi che decidono come ordinare i vari siti nei risultati delle ricerche).

Ma una volta che inizia a funzionare il calendario editoriale, si iniziano a vedere i primi risultati sia da parte delle persone (che iniziano a visitare il sito e il blog), sia da parte di Google (che lo vede come un sito aggiornato e quindi degno di rispetto). Che cosa significa? Più il tuo sito cambia, e più spesso verrà “controllato” da Google per essere indicizzato. E questo significa che vedrai i risultati arrivare più in fretta.

Certo, questo non può succedere prima di 60-150 giorni, ma sarà il primo segnale che traffico, contatti e clienti saranno in aumento nei giorni a venire!

Step 3: Finalmente i primi contatti (3-6 mesi)

A questo punto il traffico sul tuo sito è in aumento esponenziale, e arriva il momento dei contatti.

Dovrai essere pronto ad accogliere i tuoi visitatori nella maniera migliore, facendoli passare dal blog a una pagina in cui possono scaricare un offerta adatta a loro. Prepara qualche offerta, delle Landing Page in cui possono scaricarla, e delle Call To Action da premere per passare da una pagina del tuo fantastico blog, alla Landing Page. Per saperne di più su come trasformare i visitatori in contatti, leggi la mia guida gratuita.

La cosa più difficile da fare a questo punto è capire cosa sta funzionando meglio sul tuo sito. Per essere preciso, ti avviso che appena inizierai a vedere i primi contatti (o clienti), non devi solo iniziare ad esultare e congratularti con il tuo staff per aver raggiunto un obiettivo così importante, ma devi chiederti subito:

“Questo contatto da dove è arrivato? Social, Google, o link in altri siti che lo hanno portato qui?”

“Quale è il motivo per cui mi conosce? Ha letto un tweet, ha visto una nostra immagine online, ha trovato un nostro video, …?”

“E che cosa lo ha convinto a convertirsi?”

Grazie a queste domande, saprai che cosa funziona meglio per i tuoi potenziali clienti, e saprai quindi cosa continuare ad utilizzare in futuro per ottenere sempre più contatti e clienti.

Step 4: Le vendite (4-12 mesi)

Finalmente arriva il giorno per iniziare a vendere. E da questo momento in poi riuscirai a tracciare esattamente da dove arrivano i tuoi nuovi clienti.

Questo è uno dei gradi punti di forza del marketing online: al contrario della vecchia pubblicità su carta, di cui non riuscivi a calcolare i reali risultati, qui puoi controllare esattamente quanto lavoro è stato speso, e quanto è stato venduto per ogni campagna.

Dipende chiaramente tutto dal tipo di azienda, dal tuo settore, dalla lunghezza del tuo processo di vendita e da altri fattori: la velocità con cui troverai nuovi clienti può variare in maniera importante rispetto alle altre aziende italiane. Ma anche per quelle con ciclo di vendita molto lungo, l’arrivo dei clienti solitamente non supera l’anno dall’inizio della strategia.

Step 5: Ora inizi a vivere di rendita (18-36 mesi)

Avere creato una fantastica strategia di contenuti nel primo anno, è stata la parte più difficile. È come far salire una alla di neve su una montagna: la salita è molto difficile, ma nella discesa la tua palla di neve rotolerà da sola, e aumenterà sempre più di dimensione, raccogliendo tutto ciò che trova. Ora puoi aspettare che i risultati di quello che hai realizzato arrivino e ti stupiscano ogni giorno!


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *