L’Empatia è il Motore dell’Inbound Marketing

Inserito da Alessandro Ferrari il 02/10/15 15.11

empatia-inbound-marketing

Nel corso dei miei tanti anni di esperienza nel mondo delle vendite e del marketing, ho avuto modo di osservare lo sviluppo e l’evolversi del modo di comunicare prodotti e servizi. E posso dire che la strategia di un tempo è completamente diversa da quella che invece va utilizzata oggi per ottenere risultati vincenti.

Siamo passati dalle classiche ma ormai obsolete tecniche push, finalizzate a spingere al massimo il prodotto/servizio, a strategie più pull, orientate invece a fare in modo che sia il cliente stesso ad avvicinarsi, grazie alla creazione di contenuti interessanti e di qualità.

Stiamo vivendo a tutti gli effetti una nuova era del Marketing: è il momento dell’Inbound Marketing!

 

L’inbound Marketing mira a conquistare il target di riferimento facendo leva sulla componente emozionale di ciascuno di noi, captandone interessi e bisogni inespressi, fino a colmare quella sete di sapere e curiosità che con l’avvento del web 2.0 non possiamo più ignorare.

 

Siamo affamati di notizie e contenuti interessanti, che ci diano un valore aggiunto reale, e l’inbound marketing cerca proprio di soddisfare questo nostro desiderio costante di informazioni.

Per farlo però è necessaria una dote essenziale: l’Empatia.

Cosa c'entra l’Empatia con l’Inbound Marketing?

Moltissimo! E ora vi spiegherò il perché.

 

inbound-marketing-pmi

 

Ascoltare i Clienti con Empatia è la Strategia Vincente!

 

L’Empatia è la capacità di comprendere in profondità gli stati d’animo altrui, di vivere emozioni e sensazioni provate dalle altre persone come fossero nostre.

 

Interessante, vero?

La connessione che esiste tra il marketing e l’empatia è molto forte, perché se ci pensate bene, l’unico modo per decretare il successo di un prodotto o di un servizio è quello di andare a colmare un bisogno inespresso del nostro buyer persona (il nostro cliente tipo). E per capire in cosa consiste questo bisogno inespresso, dobbiamo calarci nella mente del nostro target, coglierne i sentimenti e i desideri.

Per fare questo dobbiamo attivare un vero e proprio Ascolto Empatico, mirato ad ascoltare a fondo cosa provano i nostri clienti potenziali, cosa sentono, cosa vivono, cosa davvero vorrebbero sentirsi dire, per credere in noi e nel nostro prodotto/servizio.

 

Ecco perché l’Empatia è il Motore dell’Inbound Marketing!

 

Come possiamo creare contenuti interessanti e di qualità se non sappiamo cosa si aspettano le persone che ci seguono?

Per conquistare il nostro pubblico dobbiamo quindi accenderlo emotivamente, attraverso parole e informazioni che proprio in quel momento siano quello che sta davvero cercando.

L’obiettivo è SORPRENDERE e fare in modo che il nostro buyer persona pensi:

 

“E’ proprio quello che stavo cercando!”

“Questo articolo è davvero interessante e mi è stato utile”

“Mi piace quello che scrivono, continuerò a seguirli!”

 

Per fare in modo che questo accada, il bravo inbound marketer deve diventare un po’ psicologo, calandosi nella mente dei buyer personas attraverso le straordinarie potenzialità dell’ascolto empatico.

 

4 Consigli per Applicare l’Empatia all’Inbound Marketing

 

Come si fa quindi a mettere in atto una strategia di inbound marketing che utilizzi anche il potere straordinario dell’empatia?

Ecco 5 consigli subito applicabili e che utilizzo anch'io personalmente:

empatia-inbound-marketing

 

1) Indossare tutti i “cappelli” dei vari Buyer Personas

Questo è il mio punto preferito! Calarsi nella parte dei nostri clienti è il primo passo per imparare a pensare come loro e vivere le loro emozioni a livello empatico, riuscendo a svelare quindi, cosa desiderano davvero sentirsi dire. L’obiettivo di ogni strategia di inbound marketing è creare contenuti di qualità che attraggano il cliente potenziale (1° fase ATTRARRE), lo invoglino ad interessarsi a noi magari regalandogli ulteriori contenuti gratuiti, ai quali accede attraverso una landing page e la compilazione di un form (2° fase CONVERTIRE), fino ad essere acquisito a tutti gli effetti (3° fase CHIUDERE). Chiaramente non è finita qui. Una volta che abbiamo conquistato il cliente dobbiamo continuare ad intrattenerlo per fare in modo che continui a seguirci nel tempo (4° fase DELIZIARE). In ognuna di queste fasi è quindi fondamentale entrare sempre nella mente dei nostri buyer personas, cercando di vivere le loro emozioni attraverso l’empatia, e creando così contenuti che li interessino davvero.

 

2) Utilizzare la Scrittura Ipnotica per Creare Empatia

Per scrivere contenuti di qualità e che davvero siano in grado di colpire i nostri lettori, occorre adottare una tipologia di scrittura che sappia ammaliare e coinvolgere. Parliamo di una vera e propria Scrittura Ipnotica. Come dice il termine stesso, i nostri clienti potenziali devono essere come ipnotizzati e rapiti dalle nostre parole. Il modo migliore per fare questo, al di là delle numerose tecniche esistenti (per le quali vi consiglio di leggere lo straordinario libro di Joe Vitale “La Scrittura Ipnotica”) è quello di emozionarvi voi stessi mentre scrivete. Ricordate che Niente come l’emozione è in grado di colpire dritto al cuore il nostro lettore

 

3) Scrivere per gli Altri e non per Se Stessi

Ecco un consiglio molto importante e basilare per ogni buon inbound marketer: se è vero che dobbiamo emozionarci mentre scriviamo per far rivivere quelle emozioni ai lettori, è anche vero che quelle sensazioni devono essere calibrate su quello che in quel momento i nostri buyer personas stanno vivendo e provando. Scrivere per gli altri e non per se stessi è quindi un aspetto fondamentale per creare contenuti che siano davvero efficaci

 

inbound-marketing-pmi

 

4) Fare Leva sulla Sfera Emotiva

Puntare direttamente sulle emozioni è il modo più rapido per conquistare i lettori e convertirli in clienti. La sfera emotiva è alla base anche della Comunicazione Empatica: solo infatti vivendo pienamente le emozioni altrui, possiamo essere in grado di rendere più efficace il nostro modo di comunicare. Allo stesso modo, anche quando creiamo dei contenuti per il nostro target, dobbiamo tenere conto delle emozioni che, attraverso le nostre parole, potremmo scatenare. Una cosa che ci emoziona si ricorda molto di più rispetto ad una che invece ci lascia indifferenti. Fate quindi in modo che tutto quello che scrivete sia in grado di accendere emotivamente il vostro lettore!

 

Inbound Marketing + Empatia = Contenuti Efficaci che Conquistano!

 

Pensare quindi di gestire una strategia di inbound marketing senza considerare le emozioni e l’ascolto empatico, potrebbe essere un grosso errore. Al contrario, cercare di comprendere al meglio le sensazioni dei vostri buyer personas è la soluzione più ottimale per creare contenuti interessanti e di qualità che li sappiano emozionare davvero.

 

Fate sempre in modo che il grande potere dell’Empatia sia il motore vincente della vostra strategia di inbound marketing. Capire le persone in profondità, farle sentire importanti e considerate, è la modalità migliore per conquistarle.

 

Che ne pensate? State già utilizzando l’Empatia nella vostra strategia di inbound Marketing?  :-)

Grazie all’Inbound Marketing e alle straordinarie potenzialità dell’Empatia, potrete far fare al vostro business quel salto di qualità che da tanto tempo avete in mente… basta solo metterlo in pratica!

Corso Gratuito Gli Strumenti dell'Inbound Marketing

 

Alessandro Ferrari

Scritto da Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Categorie: Inbound Marketing