Marketing Facebook: come costruire un ottimo Piano Editoriale

Marketing Facebook: come costruire un ottimo Piano Editoriale

Fare marketing su Facebook è difficile, perché la tua azienda vende prodotti o servizi particolari, non semplici da promuovere sui social? I tuoi concorrenti hanno migliaia di Mi Piace, condivisioni e commenti, mentre i tuoi post non riscuotono alcun successo? Ma veramente c’è un modo per riuscire ad aumentare i follower della tua pagina?

Moltissime delle aziende con cui parlo tutti i giorni ai miei corsi si lamentano perché “il loro settore è diverso” e i social forse non sono il canale adatto per trovare clienti.

NOVITÀ: I social vanno bene per tutte le aziende, basta saperli usare correttamente.

E te lo posso garantire, perché ho visto pagine aumentare di popolarità nei modi più disparati, per cui sono sicuro che ci sia speranza per tutti! Il modo migliore è quello di leggere attentamente questa guida e iscrivere il tuo team di marketing (o chiunque si debba occupare dei social) a questo corso per sapere cosa fare in ogni situazione.

Vediamo quale sia la strategia migliore per avere un buon piano editoriale sui social.

Consiglio. Non fermarti a Facebook, ma scegli i social media adatti alla tua azienda. È ovvio che un’azienda b2b si debba proporre in modo diverso da una b2c: chi vende software utilizzerà di più linkedin, chi vende birra preferirà Facebook e gli interior designer sfrutteranno meglio Pinterest. Quindi leggi questo articolo per capire quale sia il social più adatto alla tua azienda.

Uno degli errori più frequenti è l’utilizzo sempre dello stesso format per tutti i post che vengono pubblicati. Prova a guardare la tua pagina aziendale. Anche la tua azienda è così? Allora prova a pensare di introdurre elementi diversi e creare un piano editoriale con tutti questi format.

1. Link ad articoli del tuo blog

Importantissimo, serve per portare traffico al tuo sito web! Ogni volta che scrivi un articolo sul tuo blog ricordati sempre di condividerlo per aumentare il numero di persone che lo vedranno. Ma non fermarti qui, una volta al mese controlla quali sono stati i link più apprezzati e ripubblicali nuovamente. Non hai un blog? Leggi questo articolo per sapere cosa ti stai perdendo e leggi assolutamente questa guida gratuita per capire perché un blog ti può portare al successo.

2. Immagini

Le immagini vanno bene per tutte le aziende, non c’è dubbio. Ma non utilizzare solo immagini del tuo prodotto, altrimenti diventi monotono.

Durante la creazione dei post, ricorda sempre che devi alternare:

  1. Un terzo di contenuti divertenti
  2. Un terzo di contenuti educativi
  3. Un terzo di contenuti utili

Solo così starai sfruttando bene i social, perché

Facebook non serve per vendere, 
ma per creare conversazione

Pensi che la tua azienda non sia adatta a pubblicare immagini? 
Guarda questi esempi per ricrederti. 

Esempio di un’azienda che vende vernici

Esempio di un’azienda che vende pannelli fotovoltaici e termici

Esempio di una banca

3. Link ad articoli interessanti

Non pubblicare solo i tuoi! Segui la regola dell’80/20 e pubblica l’80% di contenuti creati da te e il 20% di contenuti di altre aziende. Riuscirai a riempire la tua pagina aziendale senza troppo lavoro e sarai anche meno autoreferenziale, quindi molto più utile per i tuoi potenziali clienti. Tutto di guadagnato! Questa è una possibilità che la maggior parte delle aziende non valuta mai, non fare anche tu questo errore.

4. Eventi del settore

Invita i tuoi prospect a partecipare ad eventi in cui tu sarai presente, come ad esempio una fiera del settore. Sarebbe l’occasione perfetta per conoscervi!

Guarda ad esempio come ha fatto quest’azienda per invitare i suoi possibili clienti al MADE:

5. GIF

Regola importantissima dei social, e soprattutto per fare marketing Facebook: qualsiasi contenuto animato attira l’attenzione, quindi sfruttalo più che puoi. Le GIF sono tra le più semplici da creare, dacci dentro!

6. Infografiche al posto di un testo

Soprattutto se la tua azienda è molto tecnica, questo è il modo migliore per veicolare le informazioni più difficili. Guarda questo esempio:

7. Testi con simboli ASCII per far risaltare i post testuali

8. Video

Ricorda sempre che sono il contenuto preferito di Facebook. Puoi fare video per spiegare i tuoi prodotti, o fare delle interviste ai clienti per aumentare la riprova sociale nella pagina e dimostrare ai tuoi prospect quanto lavori bene, o mostrare come si possono utilizzare i tuoi prodotti in maniera alternativa.

Ecco, queste sono alcune idee per riempire la tua pagina aziendale sui social e costruire un ottimo piano editoriale. Ma i risultati vanno anche misurati mese dopo mese e valutati all’interno di un’intera strategia online per capire cosa funziona bene e cosa è meglio evitare per la tua azienda.


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *