Non sei un Blogger? Come far Decollare un Sito con il Blog

Non sei un Blogger? Come far Decollare un Sito con il Blog

Una delle domande più frequenti che mi vengono rivolte durante il mio workshop sull’inbound marketing è proprio in merito a come gestire al meglio un blog aziendale e soprattutto quali contenuti pubblicare.

Ecco le perplessità più gettonate (e magari in qualcuna ti riconosci!):

Eh, ma io non sono un blogger! Come faccio?

La mia azienda vende viti e bulloni! Di cosa potrei mai parlare?

Non ho proprio tempo per gestirlo!

Siamo sicuri che serva davvero avere un blog?

Quando ci approcciamo a qualcosa di nuovo, è normale avere dei dubbi circa la sua effettiva efficacia. Ma in questo caso stiamo parlando di uno degli strumenti principali di cui l’inbound marketing si serve per mettere in atto la sua strategia vincente.

Devi sapere che il blog è un asso nella manica ben collaudato e utilizzato ogni giorno da migliaia di aziende per comunicare con successo con il proprio target di riferimento.

Che tu abbia o no un blog aziendale, il punto è uno solo: che cosa ci scriviamo?

La buona notizia è che non occorre per forza essere blogger professionisti per creare blog post interessanti e che catturino l’attenzione dei nostri potenziali clienti.

Basta avere un po’ di creatività e concentrarsi sui bisogni e le necessità del proprio target!

E se hai ancora perplessità in merito ai grandi vantaggi che potresti trarre avendo un blog aziendale, ti basta sapere questo per mettere a tacere ogni dubbio:

Il blog è lo strumento principale per attirare traffico al tuo sito web e migliorare la visibilità di quest’ultimo sui motori di ricerca.

A cosa serve avere un bel sito web se nessuno lo visita?

Proprio a nulla, ed ecco spiegato perché non puoi assolutamente rinunciare al blog aziendale:

Il blog è come un catalizzatore che ti mette in luce agli occhi di Google, e se lo fai bene, ti consente di piazzarti in prima pagina tra i risultati di ricerca, il tutto a costo praticamente zero.

Insomma con dedizione e impegno puoi raggiungere risultati straordinari, senza gravare sul budget.

Ti sembra poco?

Il blog è quel trampolino di lancio che permette al tuo sito di avere la forza propulsiva per decollare nell’universo del web e attrarre un maggior numero di visitatori, e quindi di clienti potenziali!

Corri ai ripari allora, e inizia a popolare il tuo blog con post utili, interessanti e che catturino l’attenzione dei tuoi futuri clienti!

Sito Web che Funziona?

6 Tips per Scrivere Blog Post Spaziali!

blog-post-inbound-marketing.jpg

1) Individua i Tuoi Buyer Personas 

Definisci i tuoi clienti tipo e le loro necessità

L’inbound marketing ti insegna che prima di mettere in atto qualunque strategia web, devi individuare chi sono i tuoi Buyer Personas, ovvero i tuoi clienti tipo o il tuo target di riferimento. Hai già un blog aziendale, hai iniziato a pubblicare qualche post ma nessuno li legge? Probabilmente non stai scrivendo i contenuti giusti che interessano davvero ai tuoi buyer personas! Ecco perché prima di progettare il tuo piano editoriale devi essere sicuro di aver individuato gli argomenti e le tematiche vincenti. Come si fa? Una volta che avrai descritto nel dettaglio le caratteristiche (età, interessi, bisogni, obiettivi ecc.) dei tuoi buyer personas, è il momento di calarti nei loro panni e chiederti cosa ti farebbe piacere leggere e approfondire se fossi uno di loro. Come ti dirò meglio nel punto seguente, il blog post di successo è quello che dimostra utilità e crea curiosità.

2) Soddisfa il Bisogno di Conoscenza

Fornisci risposte ai dubbi e ai problemi del tuo target

Quando hai un dubbio o cerchi una soluzione a un problema che ti assilla, cosa fai? Di sicuro vai su Google e cerchi informazioni! Ti sarai certamente accorto che la maggior parte delle volte, tra i primi risultati di ricerca ci sono proprio dei blog post. E un blog post altro non è che una pagina web del tuo sito! Capisci quindi la grande potenzialità di un blog aziendale per attirare traffico verso il tuo business?

Ma se io vendo viti e bulloni di cosa mai potrei parlare per attirare visitatori al mio sito?

Se sei in difficoltà a individuare degli argomenti interessanti e hai il panico da pagina bianca, ti racconto l’esperienza di un mio cliente la cui azienda si occupa di carrelli elevatori. Anche lui si era posto il medesimo problema ed era entrato in crisi perché non sapeva proprio di cosa parlare nel suo blog. Poi ragionando e interrogandosi sui reali bisogni che potevano avere i suoi buyer personas ha avuto un’illuminazione: ha iniziato a parlare della sicurezza sul lavoro e di come fare per evitare infortuni. Argomento attualissimo e di grande interesse per i suoi clienti potenziali. Il risultato? Migliaia di visite in più al sito dell’azienda e incremento alle stelle della brand awareness!

Se sei a corto di idee, ti suggerisco di leggere questo interessante articolo e troverai l’ispirazione:

7 Tipi di Post Imperdibili per un Blog di Successo

3) “Umanizza” il Brand 

Racconta il lavoro delle persone che creano con passione il tuo prodotto/servizio

Hai presente Giovanni Rana? Lui è stato uno dei primi a metterci la faccia e a far vedere che dietro a un brand ci sono persone vere che lavorano con passione. “Umanizzare” il proprio brand, ovvero mostrare e raccontare il lato umano della propria azienda, è sempre una scelta vincente perché in questo modo riduciamo la distanza tra noi e il nostro target, e lo conquistiamo con simpatia e fiducia. Per fare questo, il blog (assieme ai social media) è uno strumento davvero straordinario. Qualche esempio? Pubblicare un post blog con le varie fasi di lavorazione o realizzazione del nostro prodotto/servizio metterà in mostra la nostra professionalità e darà maggiori spunti al nostro possibile cliente per apprezzarci e magari sceglierci rispetto a un altro competitor. Mostrare il lavoro delle persone rende la tua azienda più vera e autentica agli occhi del tuo target di riferimento, esprime un valore aggiunto in più e comunica subito affidabilità.

4) Utilizza lo StoryTelling

Racconta il tuo brand come fosse una favola e incanta il tuo pubblico

Le persone amano le storie. Ti basta sapere questo per capire che, se sei furbo, puoi sfruttare questa passione innata a vantaggio del tuo business. Lo StoryTelling è una tecnica di comunicazione che consiste nel trasmettere un determinato messaggio raccontando una storia in modo creativo e avvincente, favorendo così un ricordo positivo ed originale del nostro prodotto o servizio. In questo modo hai quindi la possibilità di creare contenuti ad alto tasso di emozione e coinvolgimento per i tuoi buyer personas. E il blog aziendale è uno strumento che si adatta benissimo alla tecnica dello StoryTelling in quanto hai la possibilità di pubblicare dei post a puntate, legati l’uno all’altro da un determinato filone tamatico. Così facendo, proprio come quando guardi la tua serie tv preferita, crei suspense e curiosità e le persone saranno molto più portate a seguirti nel corso del tempo (e chiaramente a considerare e valutare in modo positivo il tuo prodotto/servizio).

Leggi anche: Usare lo StoryTelling aziendale per Promuovere il Tuo Brand

Se vuoi saperne di più sulla tecnica dello StoryTelling e su come utilizzarla con successo, dai uno sguardo anche a questa pagina:

MobilePro – Scopri Come Trasformare i tuoi Contatti in Clienti Affezionati

5) Inserisci sempre una CTA 

Una Call To Action è un invito all’azione per massimizzare la Lead Generation

Sai per quale motivo l’inbound marketing funziona davvero? Perché ogni strumento che viene utilizzato è legato al successivo in modo praticamente scientifico. Mi spiego meglio. Non basta semplicemente scrivere un bel blog post e pubblicarlo, accorre anche fare in modo che chi legge quel post compia una specifica azione, utile al nostro business. Dobbiamo cioè far avvenire una conversione, trasformando un semplice lettore in contatto vero e proprio (lead). La modalità migliore per fare ciò, ovvero per fare lead generation, è quella di inserire nel post blog (generalmente alla fine di esso) una CTA (Call To Action), cioè un invito all’azione. Le CTA possono essere dei link, ma molto spesso anche delle immagini, che suscitano la curiosità del lettore e lo incitano a cliccarci sopra.

6) Non Dimenticare la SEO Strategy

Ottimizza ogni post al meglio per raggiungere i primi risultati di Google

Se vuoi che il tuo blog post sia perfetto da tutti i punti di vista, non puoi tralasciare uno degli aspetti in assoluto più importanti: la strategia SEO! Ottimizzare un blog post dal punto di vista SEO, significa stabilire quali siano le parole chiave o keywords più interessanti e che generano la maggior quantità di ricerche su Google. Per farlo puoi utilizzare ad esempio Keyword Planner, lo strumento gratuito messo a disposizione da Google (io invece uso Hubspot, il migliore in assoluto!). Una volta che avrai individuato le keyword migliori e che meglio si adattano al tuo settore di mercato, dovrai ricordarti di inserire la keyword scelta nel titolo, nella meta description, nell’url e nelle prime righe del post. Ad esempio per questo post io ho scelto la keyword “blogger” che ha quasi 100.000 ricerche mensili su Google. Questo significa che quando qualcuno esegue una ricerca su Google con questa specifica keyword, il mio post potrà comparire tra i risultati di ricerca.

Una volta che avrai pubblicato il tuo post blog è inoltre fondamentale condividerlo su tutti i tuoi social network in modo che abbia la maggior visibilità possibile.

Se vuoi saperne di più su come ottimizzare al meglio i tuoi blog post, ti suggerisco di leggere questi altri articoli:

Inbound Marketing: 7 regole per Post Blog Efficaci

Come Scrivere un Blog Post in meno di 30 Minuti

Come Scrivere un Titolo per un Blog di Successo

I 5 Step per un Blog di Successo con l’Inbound Marketing

5 Strumenti Utili per Pubblicizzare un Blog

Come Scrivere un Blog Aziendale e perché dovresti averlo

No Blogger? Houston abbiamo un Problema!

Se l’idea di avere un blog aziendale in grado di attirare visitatori al tuo sito web non ti convince ancora, posso dirti che perdi una grossa opportunità…

Il blog è l’unica soluzione possibile per fare in modo che il tuo sito non diventi una città fantasma!

Dici che sto esagerando?

Non proprio. I dati, secondo una ricerca di HubSpot, parlano chiaro:

blog-aziendale

Allora cosa aspetti?

Prima di perderti nell’universo del web, di smarrire la strada e di gridare “Houston, abbiamo un problema!”, gioca d’anticipo e fai decollare il tuo sito web verso il successo con il miglior carburante possibile: i contenuti interessanti del tuo blog!

Che ne pensi? Raccontami la tua opinione nei commenti qui in basso! 🙂


Author: Alessandro FerrariAutore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *