Sito web aziendale: Cosa vuole il tuo target

Inserito da Alessandro Ferrari il 24/10/18 15.59

Sito web aziendale: Cosa vuole il tuo target 

Quando progetti un sito web, come fai a sapere cosa è più corretto? Cosa vogliono i clienti? Che colore preferiscono? Come vorrebbero navigare? Di che informazioni hanno bisogno per fidarsi di te?

STOP.
Non porti domande inutili.

La settimana scorsa ero ad un appuntamento con un marketing manager che mi chiedeva se preferissi le brochure per una fiera in formato A4 (come voleva il suo amministratore delegato) o in A5 (come voleva il suo product manager).

Sembrava che fosse importante solo la parte grafica della brochure, non le informazioni contenute. Nessuno durante l’incontro mi ha parlato di “quello che chiede il possibile cliente” per scriverlo sulla brochure.

La maggior parte dei responsabili marketing si pone le domande sbagliate quando si parla di creare il sito, il problema di queste domande è che non hanno un obiettivo.

Il tuo sito deve avere un obiettivo chiaro, uno scopo. Ti sei mai chiesto quale deve essere?

 

Il tuo sito ti deve aiutare a vendere.

Deve aiutare la tua azienda a vendere, deve aiutare i tuoi commerciali a vendere.

Deve essere la vetrina con cui ti esponi al mondo, agli occhi dei tuoi potenziali clienti. Quindi ciò che importa veramente è se il tuo sito funziona bene e induce a convertirsi oppure no.

Ecco le sei principali caratteristiche delle quali dovresti preoccuparti (considerando che tu abbia già un sito e che necessiti solo di alcune migliorie e modifiche).

 

1.Fornisci informazioni chiare per contattarti

Aggiungi nel footer le informazioni per contattare la tua azienda o il team per l’assistenza clienti su ogni pagina del sito, o almeno dedica loro uno spazio apposito. E assicurati che queste informazioni siano chiare e facilmente comprensibili.

Per gli indirizzi email, per esempio, puoi inserire direttamente un link nella pagina, in modo tale che quando un possibile cliente clicca, apre subito ciò che più gli interessa: la mail da scrivere. In questo modo non dovrà fare un copia e incolla dell’indirizzo. Fai lo stesso anche per i numeri di telefono, i servizi in chat e il resto: più veloce è per l’utente mettersi in contatto con te e più contatti avrai a tua disposizione.

Poi trova il modo di separare la gestione dei contatti da quella delle richieste di preventivo o assistenza. Non credo tu voglia che qualcuno che ha problemi ad ordinare un prodotto o un servizio aspetti settimane per ricevere una risposta dal team sbagliato!

Potresti perdere parecchi potenziali clienti.

E nessuna azienda vuole perdere i clienti.

 

2.Sicurezza

Quando maneggi informazioni sensibili come carte di credito, indirizzi email o informazioni personali, devi fare in modo di mantenere tutto il più riservato possibile.

Le violazioni della privacy sono un enorme problema, con il quale oggi si ha molto spesso a che fare. Per prevenire l’accesso a dati sensibili da parte di utenti non autorizzati assicurati che il tuo sito sia criptato.

In questo modo avrai uno “strato” in più di sicurezza e ti proteggerai molto meglio.

 

3.Personalizzazione

Anche se ti concentri sulla stessa tipologia di pubblico tutto il tempo, nessuno è uguale alla massa.

Nonostante siano individui con interessi comuni, ognuno dei tuoi potenziali clienti è lievemente diverso dagli altri. Tutti hanno prodotti che apprezzano di più o di meno, per cui cerca assolutamente di andare incontro ai gusti di tutti aggiungendo un supporto per la personalizzazione.

Il modo migliore è creare un sistema basato su un account (o form) nel quale i visitatori possono registrarsi e che implichino modifiche al sito sulle immagini, i contenuti, le parole da utilizzare, i messaggi che vuoi passare, le azioni che possono fare e molti altri parametri.

Utilizza il sistema che funziona meglio per te e i tuoi clienti, ma fai attenzione che i tuoi possibili clienti abbiano un’esperienza personalizzata e, soprattutto, che riescano a trarre benefici dalle modifiche che stai utilizzando.

 

4.Testimonianze di clienti e recensioni.

Puoi dire che sei il migliore brand in circolazione per tutto il tempo che vuoi, ma fino a che non proverai questa affermazione con i fatti, nessuno crederà a ciò che dici.

È in questi casi che entra in gioco l’aggiunta di una “verifica”, che permetta agli utenti di appurare che ciò che dici è tutto vero.

Per esempio, se hai ricevuto un premio o un riconoscimento, mostralo!

Metti in evidenza le tue vittorie e i tuoi trofei.

Leggi anche questo blog post per scoprire come puoi utilizzare al meglio le recensioni dei tuoi clienti >>

 

5.Navigazione responsiva.

Hai mai visto un sito che funziona perfettamente se visitato da desktop, ma che non si riesce a navigare da mobile? E un sito con animazioni noiose che non si caricano? Oppure un sito che non mostra chiaramente da dove iniziare a navigare?

Sono sicuro che se dovessi incontrare queste problematiche mentre cerchi delle informazioni che ti servono, saresti profondamente frustrato. E cambieresti sito per trovare quello che ti serve, più velocemente e con meno fatica.

Ti sarà già successo centinaia di volte (internet è pieno di siti costruiti male)!

Non c’è nulla di peggio di un sito che i tuoi potenziali clienti non riescono a utilizzare.

Per cui assicurati che l’esperienza dell’utente sia fluida ed efficiente, senza interruzioni, indipendentemente dalla piattaforma che utilizza per accedere al sito, sia desktop che mobile.

 

6.CTA

Se sei un designer o un grafico, o un manager o un commerciale che si occupa di vendite, può darsi che tu non sia esperto di marketing. E forse nessuno ti ha mai parlato dell’importanza delle call to action.

Le CTA sono un tool fondamentale per aumentare il coinvolgimento online, e sono bottoni tipo “Compra Ora” oppure “Registrati Qua”, o istruzioni come “Clicca qui per maggiori informazioni”.

Il mio consiglio: non rendere le Call To Action troppo ingombranti, ma fai in modo che siano ben visibili e accessibili a chiunque visiti il tuo sito (assicurati che ce ne sia sempre una above the fold ad esempio!).

Fai in modo che i visitatori si concentrino su ciò che tu vuoi far fare loro.

 

Questi sono solo alcuni dei consigli per la creazione sito web adatta a trovare nuovi clienti, leggi la guida completa cliccando qui sotto:

New Call-to-action

Alessandro Ferrari

Scritto da Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Categorie: SIto Web