Vendere su Internet: Inbound Marketing o Ecommerce?

Inserito da Alessandro Ferrari il 31/10/16 18.00

Vendere su Internet: Inbound Marketing o Ecommerce?

Tantissime aziende si stanno affacciando al mondo del web nella maniera sbagliata. Molte si fanno realizzare un sito dalla web agency della loro città e pensano che prima o poi questo possa portare ad un ritorno sull’investimento in termini di clienti. Ma non c’è cosa più sbagliata: senza una buona strategia non si può vendere su internet nessun tipo di prodotto, nemmeno quello più indispensabile.

Vediamo qual è la migliore strategia per vendere su internet i tuoi prodotti o servizi

 

STRADA 1: l’ecommerce

Sia che il tuo prodotto sia poco o tanto costoso, che si tratti di una macchina o addirittura una casa, è molto probabile che tra pochi anni sarà normale che venga acquistato online. Moltissime aziende hanno deciso di tentare infatti la strada dell’ecommerce per moltissimi prodotti: dalle semplici matite alle finestre, alle macchine e alle case di legno.

Ma non sempre aprire un ecommerce è la migliore scelta che si può fare. Potrebbe essere che per il tuo settore le persone abbiano già abitudini di acquisto consolidate in altri siti e che quindi sia più difficile raggiungerle (come nel settore dei vestiti dove Yoox e Zalando la fanno da padroni) o che ci siano molti piccoli concorrenti e sia più difficile attirare persone su un nuovo portale (come per quanto riguarda la cosmetica).

Per capire se ti conviene davvero utilizzare questo metodo, prima di spendere tutto il budget per il 2017 in un nuovo ecommerce, prova ad utilizzare questo trucco. Crea delle Landing Page finalizzate alla vendita seguendo tutti i trucchi di cui parlo al mio corso (compresa la SEO) e, senza aspettare che Google posizioni la tua pagina, porta del traffico utilizzando gli annunci PPC con AdWords. In questo modo inizierai a vedere subito le prime visite al sito e vedrai quante di queste si trasformano in contatti e poi in clienti. Questi dati sono importantissimi perché ti permettono di calcolare il tasso di conversione da visite a contatti o a clienti di un tuo potenziale sito ecommerce. Se questi numeri sono buoni, inizia a calcolare con il tuo consulente di web marketing quante visite mensili potrebbe attirare un intero ecommerce che vende il tuo prodotto o servizio, in modo da capire se l’investimento ne vale veramente la pena o meno. Per fare questi calcoli, ti consiglio vivamente di metterti in contatto non con una semplice web agency, ma con dei web strategist che ti sappiano dire se i numeri con cui hai a che fare sono sopra la media e se ti possono portare un certo guadagno.

 

alessandro-ferrari-consulenza-business-online

 

STRADA 2: l’inbound marketing

L’altra strada che stanno percorrendo sempre più aziende è proprio l’inbound marketing, vediamo insieme perchè. Mentre con l’ecommerce si attirano solo le persone che sono già intenzionate a comprare, con l’inbound si riesce a venire a contatto anche con coloro che non hanno ancora deciso e si stanno informando a riguardo, e si può quindi lavorare per convincerle a comprare il tuo prodotto piuttosto che quello della concorrenza.

Come spiego ai miei corsi, infatti, ci sono 3 stadi che ogni persona percorre prima di acquistare un qualsiasi bene: awareness, consideration e decision.

buyers journey.png

Con l’ecommerce si attraggono solo le persone in decision, mentre con l’inbound si mette in contatto l’azienda con il potenziale cliente anche in awareness e consideration e quindi si hanno molte più probabilità di convertirle in clienti. Secondo i dati, poi, c’è una grandissima differenza di afflusso in questi stadi: se ci sono 2 visitatori in decision su un ecommerce, con l’inbound se ne possono acquisire anche 8 in consideration e 16 in awareness. Per questo, anche se nel passato la strada più famosa era l’ecommerce, adesso sta prendendo il sopravvento l’inbound marketing, ed è anche il modello che io preferisco perché so che può portare risultati concreti con la giusta strategia.

Gli strumenti più importanti per una strategia di inbound sono:

  1. La SEO
  2. Il Blog
  3. I social media
  4. Le Landing Page
  5. Le Email

Scopri tutto con il mio corso gratuito:

Corso Gratuito Gli Strumenti dell'Inbound Marketing

Alessandro Ferrari

Scritto da Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Categorie: Business